Crea sito

ROBERTA ANCONA “CI ABBIAMO CREDUTO, CI CREDIAMO E CI CREDEREMO!”

“Elezioni ad Andria il 20 e 21 settembre 2020. Le assemblee popolari hanno deliberato per cui si è deciso, unanimamente, di entrare in campagna elettorale. Quasi un decennio di semina senza mai nessun compromesso o inciucio che dir si voglia. Scevri da logiche di routine, che tutti conosciamo ma che non ci appartengono e questo sono i fatti e non le parole a dimostrarlo. Ci abbiamo creduto, ci crediamo e ci crederemo! Noi, dal primo momento, per e con tutte le fasce di competenza ed esperienza, cercando di dare il nostro “modesto” ma pur sempre presente ed autentico contributo al risveglio delle coscienze e, conseguente, aiuto fattuale alla piccola e media impresa quella che da sempre rappresenta il motore propulsore italiano …ma non solo. L’essere umano è e resterà sempre al centro valorizzando il Talento che si esprime attraverso intelligenza, ingegno e forza di volontà. Passione ed autodeterminazione ci hanno unito ed uniscono nell’impegno, sociale, creativo e produttivo, volto alla rinascita di Andria. Un lungo cammino che ci porta sino ad oggi, in prima linea.”

COSI SCRIVE ROBERTA ANCONA (PRESIDENTE ASSEMBLEE POPOLARI NAZIONALI) SU UN POST DI FACEBOOK DOPO LA VISITA AD ANDRIA PER LE ELEZIONI COMUNALI 2020

PRESENTAZIONE LISTA ASSEMBLEE POPOLARI A SOSTEGNO DI NINO MARMO

PRESENTAZIONE MOVIMENTO ASSEMBLEE POPOLARI DI ANDRIA A SOSTEGNO DI NINO MARMO SINDACO, CON INTERVENTO DEL PRESIDENTE E CANDIDATO VINCENZO CATERINO

BUON VOTO A TUTTI

NON BASTA ADDITARE IL DITO E PARLARE PER LUOGHI COMUNI, FRASI GIA’ DETTE, TRITE E RITRITE, “I POLITICI SONO TUTTI UGUALI”, “NON CAMBIERA’ NULLA” ECC. E’ VERO NON CAMBIERA’ NULLA SE NON SI CAMBIA IL MODO DI PENSARE, DI AGIRE. IL CAMBIAMENTO SIAMO NOI QUANDO CI ASSUMIAMO LE NOSTRE RESPONSABILITA’, ADEMPIENDO AI NOSTRI DOVERI CHE CI PERMETTONO DI PRETENDERE I NOSTRI DIRITTI, MA FINO A QUANDO CHIEDEREMO UNA MANO ALL'”AMICO” POLITICO, COMPORTANDOCI DA IRRESPONSABILI, ECCO, ALLORA E’ VERO NON CI SARA’ NESSUN CAMBIAMENTO, CI ILLUDEREMO DELLE PROMESSE DEL PARTITO DI TURNO,….TASSE AL 30, AL 20, AL10%, PENSIONI MINIME A 1000 EURO, REDDITO DI CITTADINANZA, LAVORO A TUTTI, BLA BLA, BLA, MA IN REALTA’ DOPO LE VOTAZIONI LE SOLITE SCUSE:” NON SI E’ POTUTO FAR NIENTE A CAUSA DEI GOVERNI PRECEDENTI.” E TUTTI AD IMPRECARE CONTRO I NUOVI ARRIVATI, DIMENTICANDO CHE LA CAUSA DI TUTTO CI’ SIAMO NOI, INFATTI QUANTI SI INFORMANO DELLA FATTIBILITA’ DEI PROGRAMMI ELETTORALI? SIAMO ORMAI RIDOTTI AD ESSERE TIFOSI E NON ELETTORI, NON PRETENDIAMO RESPONSABILITA’, SIAMO NOI I PRIMI A GIRARE L’OSTACOLO, QUINDI METTIAMOCI L’ANIMO IN PACE, CI ASPETTANO TEMPI ANCORA PIU’ DURI. I PROBLEMI DELL’ITALIA SONO GLI ITALIANI E NON I POLITICI E FIN QUANDO QUESTO NON SI RISOLVERA’ NESSUN POLITICO POTRA’ FAR NULLA…

PRESIDENTE ASSEMBLEE POPOLARI VINCENZO CATERINO